Progetti

Hamamelis Arnold Promise

La flora della Sacra

Con il progetto “La flora della Sacra” si intende dotare gli alberi del quartiere e i principali arbusti di un cartello con le indicazioni del nome volgare della pianta, nome scientifico, origine, ossia rendere la Sacra Famiglia un orto Botanico diffuso. La realizzazione di questo progetto è stata possibile nel 2016 all’interno del progetto La Nuova Agorà. Maggiori dettagli al seguente link: http://quartieresacrafamiglia.it/la-flora-della-sacra/ 

 

Progetto Parco Orizzontale Via Monteverdi

Il 5 settembre 2014 si è conclusa la gara per l’aggiudicazione dei lavori per la realizzazione di un progetto del Comune nonché di un sogno che il nostro sodalizio coltiva dal 2007: la ciclabile e il parco orizzontale di via Monteverdi. Una dorsale di 1,7 km circa che consentirà a noi e ai nostri cari di raggiungere in bici l’oratorio, la scuola di via Campania, la stazione, gli orti, il versari, il sottopasso di via calabria, ecc. La ditta che si è aggiudicata i lavori è la Bassetto di Arcore. Dovremmo vedere il cantiere tra la fine di ottobre e i primi di novembre. Al seguente link il progetto esecutivo: http://www.comune.cesano-maderno.mb.it/home.jsp?idrub=26501   LA STORIA: La fascia di 10 metri di Via Monteverdi attualmente in degrado, grazie alle acquisizioni fatte nel 2011, sono tutte di proprietà del Comune di Cesano Maderno. Sin dalla fondazione nel 2007 la nostra Associazione ha promosso con forza alla varie amministrazioni (Vaghi, Romanò, ora Ponti) la realizzazione di un parco orizzontale con relativa pista ciclopedonale da via Monteverdi fino in Via Campania nell’area dei servizi (Asilo nido, scuola materna, oratorio, Istituto Versari). Il sogno sembrava essere diventato realtà con la delibera di Giunta del 4/10/2010 numero 233. L’opera era stata prevista anche nel Piano triennale delle opere a valere per il 2011, ma per mancanza di soldi l’intervento non è stato effettuato. Il commissario prefettizio che è subentrato alla Giunta Romanò non ha confermato l’opera nel piano triennale delle opere pubbliche per il 2012. Purtroppo! Nell’ottobre 2012 l’opera è stata sollecitata all’Amministrazione Ponti.   Ciclabile via Monteverdi- Stazione Trenord (pdf)

Read more

Progetto di Parco Collodi

IL PROGETTO PARCO COLLODI E’ STATO GIUDICATO MERITEVOLE DI SOSTEGNO DALLA FONDAZIONE DELLA COMUNITA’ DI MONZA E BRIANZA ONLUS CHE HA DELIBERATO UN CONTRIBUTO DI € 6.000″, Cda della Fondazione del 24/10/2013 Bando 2013.10 Il progetto di Parco Collodi di Cesano Maderno è un progetto partecipato e approvato dall’amministrazione comunale che si compone di due parti: IL PARCO COLLODI COME META IL PARCO COLLODI COME PUNTO DI PARTENZA PARCO COME META Ossia attraverso lo sviluppo dei temi della favola del Collodi e la dotazione di spazi e attrezzature attrattive per bambini e non solo. Fare diventare sempre di più il Parco una meta da raggiungere e da vivere. PARCO COME PUNTO DI PARTENZA Per collegare il Parco ad altre mete da raggiungere partendo dal Parco a piedi, in bici, di corsa. Abbiamo censito più di 10 mete. 10 METE Il Parco Collodi come specchio di una comunità, che vuole essere viva, impegnata, responsabile, aperta.. Prima che la nostra Associazione nascesse il parco non aveva neanche un nome e su di esso era evidente che non era stata esercitato nessuno sforzo di progettualità. L’Associazione ha prima promosso un concorso per dare un nome al parco portando all’attenzione dell’Amministrazione Comunale una terna di nomi prescelti tra i nomi candidati. L’Amministrazione comunale ha scelto infine di intitolare il parco a Carlo Collodi, autore della più popolare favola per bambini (e non solo…): “Le avventure di Pinocchio”. Oltre a promuovere il concorso per dare nome al parco l’associazione ha promosso tra gli iscritti e i frequentatori del parco un’iniziativa volta a stimolare una progettualità seria sul parco che si è concretizzata in un progetto di Parco Collodi, sottoposto all’attenzione dell’Amministrazione Comunale e alla Fondazione Collodi ricevendo da entrambe approvazione e sostegno nel 2009. A distanza di 4 anni alcuni lotti del progetto sono stati realizzati (a spese del Comune: primo ampliamento area giochi, piantumazioni, installazione di 2 targhe di benvenuto; a spese dell’Associazione e o di benefattori: cabina ENEL, 6 aiuole, nidi e mangiatoie in collaborazione con la LIPU). 7 luglio 2014 – INIZIANO I LAVORI DEL PRIMO LOTTO Presentato il 22 maggio 2014 […]

Read more

Cabina ENEL c/o Parco Collodi

Per rendere più gradevole il parco Collodi, contuando a sviluppare il tema di Pinocchio, la nostra Associazione ha individuato nella cabina Enel numero REL 74447 un’opportunità e pertanto ha chiesto e ottenuto da Enel nell’ottobre 2010 l’autorizzazione a manutenere la cabina e abbellirla. Nella successiva festa di Primavera del 28 e 29 maggio 2011 sono stati sottoposti a votazione tre idee progettuali. L’idea progettuale che ha ottenuto più preferenze è quella che trovate in allegato e pertanto l’Associazione rispettando gli impegni presi ha inaugurato il 27 maggio 2012 la cabina ristrutturata, grazie alla buona volontà di diverse persone: un ringraziamento in particolare va agli architetti Gianmarco Longoni e Stefano Santicchia e all’azienda Sivelli Bagno, all’azienda Cucine Longoni. Progetto Cabina Enel Prima Dopo

Read more

Progetto di Pista Ciclabile

La nostra Associazione insiste molto sulle piste ciclabili capaci di finalizzare dei percorsi all’interno del quartiere e dal quartiere verso il centro città e verso la frazione Binzago. Ciclabile completa (pdf)

Read more

Riqualificazione Comasina – Pedemontana

RIQUALIFICAZIONE COMASINA La nostra Associazione ha chiesto l'inserimento della Riqualificazione della Comasina (Via Nazionale dei Giovi) come prioritaria opera compensativa di Pedemontata. La richiesta è stata portata avanti a seguito della eliminazione della strada di arroccamento (tratto di strada non a pagamento per collegare Cesano a Lentate) dal progetto definitivo di Pedemontana: molti di coloro che non vorranno pagare per Pedemontana si riverseranno sulla Comasina. L'Amministrazione Vaghi ha inserito la richiesta della riqualificazione della Comasina come opera comensativa di Pedemontana; l'Amministrazione Romanò ha confermato la richiesta. Il piano del traffico commissionato da Pedemontana ha confermato la previsione di un aumento del traffico sulla Comasina. I nuovi insediamenti previsti al quartiere SNIA faranno il resto. Al fine di avere un Piano di riqualificazione già approvato da usare in sede di trattativa con Pedemontana, l'Amministrazione Comunale ha adottato la Delibera di Giunta n° 40 del 28 febbraio 2011 con cui aggiorna il Piano generale del traffico urbano (PGTU) e approva alla tavola 13 il Piano Particolareggiato Nazionale dei Giovi. Vengono recepite le lenee guida già condivise durante il PGT: riqualificazione generale; previsione di marciapiedi; eliminazione dei semafori con sistema di rotonde; spartitraffico leggero per evitare le inversioni di marcia (principale causa di pericolosità). Il Piano prevede due rotonde in meno (via Abruzzi e Via Boga) e una ciclabile. Abbiamo tempo fino al 10 maggio 2011 per presentare eventuali osservazioni che verranno raccolte durante la prossima assemblea del 5 maggio 2011. In allegato tutti i documenti utili. Deliberazione Giunta Comunale (pdf) Osservazione Pedemontana (pdf) Tavola13_9 (pdf) PEDEMONTANA L'opera Autostrada Pedemontana rappresenta per Cesano Maderno un'infrastruttura ad impatto enorme e irreversibile. Con la modifica del progetto preliminare che prevedeva l'interramento, la nostra Associazione ha sostenuto in prima battuta il coordinamento di associaizoni dei comuni della stratta B2 che spingevano per il tratto a meno impatto su Cesano, detto B2 Veloce. Mancando le condizioni politiche per rendere perseguibile l'obiettivo della B2 veloce, la nostra Associazione ha seguito gli sviluppi che hanno portato all'approvazione del progetto definitivo, presentando le proprie osservazioni con due lettere separate (cfr Allegati), ribadite all'Amministrazione Comunale a proposito della ciclabile di Via [...]Read more

PGT Piano di Governo del Territorio

IL PGT è il nuovo Piano regolatore di cui ciascun comune della Lombardia deve dotarsi per effetto della Legge regionale 12 del 2005. La Regione ha rimandato più volte la scadenza entro cui il PGT dovrà essere adottato e approvato da ciascun comune. Il PGT è il principale strumento di pianificazione che definisce l’assetto dell’intero territorio di Cesano e con il quale si disegna il futuro della città e quindi anche di un quartiere. La nostra Associazione ha seguito tutti i passaggi del PGT Partecipato dell’Amministrazione Vaghi arrivato nell’apirle 2009 all’adozione. L’Amministrazione Romanò ha revocato il PGT nel dicembre 2009 tenendo valido tutto il processo partecipativo. La nostra Associazione ha rinnovato alla nuova amministrazione l’impegno a seguire anche il nuovo iter di approvazione per il PGT con tutte le difficoltà e l’impegno che esso comporta. In allegato i documenti sino ad oggi protocollati e le slides presentate durante l’incontro del 21 marzo 2011. Osservazioni PGT (pdf) Approfondimento (pdf)

Read more

PII Via Lazio e PII Via Umbria

Piano integrato di intervento denominato via Lazio (PII Via Lazio) Il PII denominato Via Lazio è un piano in deroga al PRG adottato dal Consiglio Comunale del 6/3/2008 e approvato definitivamente dalla Giunta Comunale il 4/6/2008 che rappresenta un’operazione che più avrà impatto sul quartiere. Si rimanda alla lettera del 6 marzo 2008 per riassumere la posizione assunta dall’Associazione su un’operazione speculativa. AL nostro sodalizio non resta che seguire gli sviluppi e la corretta realizzazione delle opere. Piano integrato di intervento denominato Via Umbria (PII Via Umbria) Il PII di Via Umbria, adottato dall’Amministrazione vaghi nel 2008, non è stato confermato dall’Amministrazione Romanò perché appena insediata nel 2009 non ha avuto occasione di approfondire e fare proprio un progetto di un’Amministrazione precedente. Alla fine il PII è decaduto ma se ne allega comunque la documentazione perché rappresenterà un punto di riferimento per sviluppi futuri del quartiere in quell’area. A carico del PII di via Turati è invece la realizzazione della strada di collegamento tra via Campania e via Monteverdi, strada non ancora realizzata perché manca il progetto definitivo. VAS (pdf)

Read more