Relazione attività

Relazione sull’attività dell’Associazione per l’anno 2017 e programmi per il 2018

(approvata dall’Assemblea del 7 marzo 2018)

PARTE PRIMA: LE INIZIATIVE E LE REALIZZAZIONI DEL 2017

Al 31/12/2017 i soci iscritti sono n. 91. Al 31/12/2016 i soci iscritti erano n. 95: di questi n.79 hanno rinnovato l’adesione; n. 16 non l’hanno rinnovata. Nel corso del 2017 si sono iscritti n. 12 nuovi soci.

In allegato n. 1 il consuntivo della gestione 2017 approvato dal Consiglio.

Le disponibilità liquide al 31 dicembre 2017 ammontano a € 15.850 (depositate sul conto corrente bancario dell’Associazione), a fronte di un importo al 31 dicembre 2016 di € 10.953. L’incremento di € 4.897 si è prodotto nel 2017 per effetto di entrate (€ 18.253) superiori alle uscite (€ 13.356). Tra le entrate si evidenzia il contributo di € 3.500 di competenza del 2016 erogato nel 2017 dal Comune per la manutenzione del Parco Collodi. Il contributo relativo all’anno 2017 è stato erogato in parte (€ 1.500).

Con riguardo alle entrate, la parte preponderante (65%) è costituita dalle raccolte di fondi svolte nell’ambito delle 2 feste organizzate dall’Associazione, che rappresentano la fonte più importante di finanziamento dell’Associazione, soprattutto se confrontate con le entrate derivanti sia dalle quote associative (5%) sia dalle donazioni (3%). Il contributo erogato dal Comune per l’anno 2016 e in parte per il 2017 pari al 27% delle entrate ha rappresentato un’importante fonte finanziaria da destinare al perseguimento degli scopi sociali. Dal punto di vista delle uscite, si evidenzia come la quasi totalità delle risorse a disposizione dell’associazione siano state utilizzate, oltre che per sostenere i costi delle feste dell’Associazione (67%), per manutenere le aree verdi del quartiere (14%) e finanziare le infrastrutture dell’Associazione (8%). Con riguardo alle spese di funzionamento, nel 2017 si è aggiunto il costo di locazione del magazzino (4%) che l’Associazione utilizza per ricoverare le proprie infrastrutture. Si segnala, altresì, tra le uscite la cauzione versata all’Immobiliare Snia per la partecipazione alla gara d’asta per l’acquisto dell’area di Via Calabria.

In allegato n. 2 è riportato un elenco di beni ad oggi facenti parte del patrimonio dell’Associazione.

Lo scopo principale dell’Associazione, che è quello di creare comunità il più possibile aperta e solidale, è stato perseguito e, nei limiti delle condizioni date, realizzato in parte anche nel corso del 2017 secondo quanto dettagliato di seguito. L’attività dell’Associazione e dei suoi organi (Assemblea, Consiglio e Presidente) per realizzare gli scopi associativi di cui allo Statuto può essere distinta per comodità espositiva in tre parti:

1)     i progetti;

2)     le richieste di interventi;

3)     altre iniziative.

 

1)     I Progetti

a)  Progetto Parco Collodi come meta (delibera di Giunta Comunale n° 130 del 17/6/2014). Per dare completamento al progetto di Parco Collodi di cui alla Delibera di Giunta n° 130 del 17/6/2014, restano da realizzare le seguenti opere. 1) Ampliamento dell’area giochi (a cura del Comune); 2) illuminazione pubblica (a cura del Comune); 3) realizzazione del capanno attrezzi (a cura dell’Associazione); 4) nuove panchine, tavoli, rastrelliere (a cura dell’Associazione); 5) nuove piantumazioni (a cura dell’Associazione); 6) videosorveglianza (a cura del Comune). Nel corso del 2017 è stata data priorità a completare la progettazione esecutiva con relativo computo metrico dell’ultimo lotto di lavori del parco. In particolare:

1)            sono stati individuati i giochi per l’ampliamento dell’area giochi e ne è stato quantificato il costo (circa euro 31.000); la proposta è stata presentata all’Amministrazione Comunale (AC) il 12 dicembre 2017.

2)            L’Associazione ha individuato nella Fondazione Minoprio il soggetto a cui potrebbe essere affidata la progettazione esecutiva per tutti i lavori mancanti. La Fondazione ha presentato già un preventivo che ora è al vaglio dell’Associazione e dell’AC.

3)            L’AC ha provveduto all’installazione di due videocamere di sorveglianza che una volta attivate copriranno circa un terzo del parco.

4)            Cartelli di regolamentazione. L’Associazione sta lavorando all’ideazione e alla realizzazione di nuovi cartelli che esplichino meglio i contenuti del Regolamento d’Uso del Verde Pubblico (Delibera del Consiglio Comunale n° 14 del 16/2/2016).

Si è cercato anche di procedere con l’installazione di 2 tavoli da pic-nic, una rastrelliera e altri piccoli interventi a carico dell’Associazione, ma malgrado i diversi preventivi acquisiti, non sono state individuate soluzioni soddisfacenti.

b)  Progetto Parco Collodi come punto di partenza: “Green Lane”. Il progetto prevede il raccordo con oltre 100 Punti di Interesse PDI (che collegano Milano a Como passando dalla Brianza e da Cesano) da rendere raggiungibili in sicurezza partendo dal parco Collodi a piedi o in bici. Il 17/4/2017 è stato firmato il protocollo di intenti per la proposta chiamata “Green Lane Brianza Ovest” condivisa con nove Associazioni operanti nei comuni di Cesano, Limbiate, Bovisio e Seveso e con le quattro Amministrazioni Comunali dei medesimi Comuni. L’Associazione intende realizzare la Green Lane seguendo in parallelo quattro iniziative:

1)            Green Lane Brianza Ovest (Protocollo firmato, in attesa di progettazione preliminare).

2)            Green Lane Brianza Est che tra gli altri collegherà i PDI del Parco Regionale Bosco delle Querce di Seveso e il PLIS Brianza Centrale di Seregno (conosciuto anche come Porada).

3)            Vie di Contatto (vedi relazione 2015) che collegherà il Parco Collodi con il Parco Regionale Nord di Milano passando per il PLIS Parco Grugnotorto-Villoresi e completando il collegamento con l’imprescindibile Parco di Monza.

4)            Accorpamento del PLIS della Brughiera Briantea con il Parco regionale delle Groane (cfr. relazione 2015). Questo importante progetto ha trovato compimento con l’approvazione della Legge regionale 28 dicembre 2017 n. 39 che ha più che raddoppiato il Parco delle Groane che ora include il PLIS Brughiera Briantea.

c)  Iniziative di Socializzazione. Sono stati organizzati 3 eventi pubblici:

1)            Il 12-14 maggio la decima edizione della Festa al Parco Collodi ispirata al tema del rapporto tra la tecnologia e la felicità; il libro guida è stato “Il pianeta senza bici (e senza baci)”, autore Andrea Bouchard, edito da Salani nel 2013.

2)            Il 21 e il 28 maggio gli Incontri con i candidati alla carica di Sindaco presso il parco Collodi.

3)            Il 15 ottobre Caldarroste e vin brulé al parco Collodi.

d)  Manutenzione e pulizia del parco Collodi e Convenzione con il Comune. Anche per il 2017 l’Associazione, d’accordo con l’Amministrazione Comunale (AC), si è fatta carico delle manutenzioni del parco Collodi e di 7 aiuole sparse nel quartiere in forza di una convenzione con il Comune che ha decorrenza 1° luglio-30 giugno. All’Associazione è riconosciuto un rimborso spese nei limiti massimi di 3.500 euro. Il Comune ha avuto una minor spesa di circa 2.000 euro e i 20 volontari coinvolti hanno creato valore per oltre 4.200 euro.

e)  Sottopasso ciclopedonale via Monteverdi-via De Gasperi (anche noto come sottopasso di via Ferrini). Purtroppo la nuova Amministrazione Comunale non ha confermato questa importante ed essenziale opera nel piano triennale delle opere pubbliche (POP) dove è stata sempre confermata a partire dal POP 2014. L’Associazione ha presentato una formale osservazione al Piano Triennale delle Opere con lettera protocollata il 7 novembre 2017. La nuova Amministrazione ha dichiarato che considera prioritario il recupero funzionale del sottopasso di via Battisti (vedi punto seguente) piuttosto che la realizzazione di questo sottopasso (previsto peraltro dal PGT vigente).

f)    Bonifica sottopasso via Cesare Battisti. Dopo la lettera del Sindaco di Cesano Maderno datata 23 novembre 2016 in cui egli chiedeva ufficialmente alle Ferrovienord S.p.A. “una verifica tecnica per modificare l’infrastruttura eliminando le scale e realizzando un passaggio con le pendenze a norma”, abbiamo avuto notizia che nel febbraio 2017 c’è stato un sopralluogo dei tecnici di FNM accompagnati da tecnici comunali e Sindaco; al sopralluogo non è mai seguita una relazione tecnica da parte dei tecnici di Ferrovienord. La nuova AC ha dichiarato che entro febbraio 2018 le Ferrovienord si sono impegnate ad effettuare un nuovo sopralluogo e a redigere la relazione tecnica circa la possibilità e i costi del recupero funzionale del sottopasso per consentire un attraversamento sicuro per ciclisti.

g)  Sede dell’Associazione. La sede della Associazione presso uno dei locali della vecchia stazione FNM di corso Libertà non ha visto alcun passo avanti nel corso del 2017 perché i lavori di riqualificazione non hanno avuto inizio in quanto sono ancora al vaglio preventivo della competente Sovraintendenza. Le assemblee dell’Associazione hanno avuto luogo presso la sala riunioni messa gentilmente a disposizione della Croce Bianca di Cesano poiché l’Associazione Insieme per Il Villaggio presso la SNIA non disponeva più della sua sede in via Riccione.

h)  Marciapiedi via Rossini-via Cimarosa-via Ferrini-via Piemonte. Si è in attesa di risposta da parte dell’AC (per i dettagli si rimanda alla relazione 2014).

 

2)     Richieste di Interventi

L’Associazione ha raccolto le segnalazioni provenienti dai soci e ha dato seguito alle iniziative decise dal Consiglio e dall’Assemblea. In totale sono state inoltrate 23 richieste di interventi, così ripartite: 8 all’Ufficio Manutenzione Beni Pubblici del Comune di Cesano Maderno, 7 all’Ufficio Ambiente del Comune di Cesano Maderno, 2 alla società Enel Sole (energia elettrica e illuminazione pubblica), 5 alla società BrianzAcque (fornitura di acqua potabile), 1 al comando di Polizia Locale del comune di Cesano Maderno.

Non hanno ancora trovato soluzione le seguenti segnalazioni, ripetute nel corso degli anni: la velocità di transito sulle vie Boga, Rossini, Battisti, Umbria e Lazio; l’indicazione verticale per Via Puccini; la riparazione della copertura in plexiglass della scala del sottopasso di Via Battisti; l’asfaltatura di Via Brianza; l’illuminazione della parte di via Brianza che ancora ne è sprovvista.

Invece è stata completata la segnaletica orizzontale in via Sant’Anna-via Abruzzi: il Comune non ha ritenuto necessario installare anche la segnaletica verticale relativa al divieto di sosta in via Sant’Anna perché in base alle previsioni del codice della strada le auto che parcheggiano in via Sant’Anna al di fuori degli stalli di sosta sono già sanzionabili. Infine, è stata quasi completata la segnaletica orizzontale presso il parco Collodi con relativo posto di carico/scarico in prossimità della cabina ENEL e zebratura dei due ingressi individuati dai VdF per l’accesso dei mezzi di soccorso.

Su nostra sollecitazione, BrianzAcque ha informato che indicativamente a marzo  2018 sullo schermo installato presso la casa dell’acqua saranno visionabili le analisi dell’acqua erogata dalla Casetta. Inoltre BrianzAcque informa che nell’anno 2017 sono state erogate 124 nuove tessere dal distributore situato presso la Farmacia Comunale di via Battisti. Infine, non è ancora disponibile l’informazione sulla quantità di litri d’acqua erogati nel 2017, ma soltanto il totale dal 1/9/2016 fino al 4 gennaio 2018: lt. 47.399 di acqua naturale ambiente, lt. 32.360 acqua naturale fredda, lt. 50.111, per un totale di lt. 129.870. Pertanto anche nel suo secondo anno di funzionamento la richiesta di una Casa dell’Acqua presso il parco si è confermata una scelta felice capace di promuovere uno stile di vita sostenibile in grado di coniugare risparmio per le famiglie, minor spreco, minor inquinamento. Compito dell’Associazione per l’avvenire resta solo quello di monitorare la situazione e di disporre occasionalmente analisi dell’acqua indipendenti.

 

3)     Altre Iniziative.

a)  Manutenzione straordinaria giochi parco Collodi. L’AC comunale ha effettuato la sostituzione dei giochi usurati e ha effettuato la manutenzione straordinaria dello scivolo.

b)  Sostituzione dei ciliegi da fiore non più recuperabili vie Cimarosa-Puccini-Respighi-Rossini. Nel corso del 2017 è stata deliberata una potatura di contenimento delle piante (in corso nel corso del c.m.); per il resto si rimanda alla relazione 2016.  L’Associazione ha chiesto inoltre alla Fondazione Minoprio di inserire anche quest’opera nella progettazione esecutiva del Parco Collodi (vedi sopra).

c)  Volantino per i 10 anni di attività dell’Associazione. Nei primi 2 mesi del 2017 il volantino celebrativo dei 10 anni dell’associazione (2007-2016) è stato diffuso a tappeto in tutti i condomini e le case del quartiere in modo da praticare una volta in più l’apertura e l’inclusività dell’Associazione rispetto a tutte le persone di buona volontà del Quartiere.

d)  PII di via Lazio. Circa i motivi della nuova scadenza del piano dal 24 giugno 2018 al 24 giugno 2021 si rimanda alla relazione 2016. Il 14 giugno 2017 è stata attivata l’illuminazione pubblica presso il parcheggio di via Lazio dopo le sollecitazioni operate dall’Associazione.

e)  Villa Dho di Seveso. L’Associazione ha dato supporto al progetto “Villa Dho da casa padronale a casa aperta nella città di Seveso”. L’impegno dell’Associazione è quello di lavorare perché la Villa Dho sia una delle mete di Green Lane e a questo fine l’Associazione ha partecipato all’iniziativa organizzata presso la Villa Dho di Seveso nel periodo 3-9 luglio 2017.

f)    Disponibilità di un magazzino. L’Associazione ha concluso un contratto di affitto biennale (giugno 2017-maggio 2019) per un immobile da usare come magazzino.

g)  Area Via Calabria di proprietà dell’immobiliare SNIA in a.s. L’Associazione è venuta a conoscenza che l’area di via Calabria è stata posta in vendita dal curatore fallimentare della SNIA in a.s. Nel manifesto dei Servizi Sacra 2021 è inserito il progetto di togliere l’area al degrado e farla diventare un’area di buona qualità ambientale. Pertanto, dopo aver acquisito la disponibilità dell’Amministrazione comunale a ricevere l’area di via Calabria in donazione (delibera di Giunta n° 215 del 12/12/2017), l’Associazione con lettera datata 22 dicembre 2017 ha presentato al curatore fallimentare un’offerta vincolante per l’area. Si è in attesa di conoscere gli sviluppi.

 

PARTE SECONDA: PROGRAMMI PER IL 2018

a)  

a)       Nuovo Consiglio. La prima sfida per l’Associazione è quella di rinnovare il Consiglio dell’Associazione e soprattutto il Presidente che dopo 11 anni non ha confermato la disponibilità a continuare per consentire un fisiologico e salutare avvicendamento. Anche per questo motivo, i programmi per il 2018 delineati nella presente relazione non possono spingersi oltre il portare a compimento i progetti già aperti e il delineare possibili appuntamenti: sarà compito del nuovo Consiglio definire più nel dettaglio priorità e attività. L’elezione del nuovo consiglio è fissata per il giorno 7 marzo 2018 presso la Sala riunioni della Croce Bianca di Cesano Maderno via Padre Boga, 8.

b)       Progetto di Parco Collodi. Parco Collodi come meta. Completare la progettazione esecutiva del parco con relativo computo metrico e ottenere da parte del Comune l’ampliamento dell’area giochi.

c)       Progetto di Parco Collodi. Parco Collodi come punto di partenza. Ottenere che la Green Lane Brianza Ovest arrivi almeno alla progettazione preliminare.

d)       Rinnovo della Convenzione con il Comune per i tagli al parco Collodi e in Via Sant’Anna.

e)       Regolamentazione. Predisporre nuovi cartelli di comunicazione presso il parco Collodi, soprattutto per cercare di limitare le situazioni di degrado dipendenti dal venir meno del divieto di accesso al parco da parte dei cani.

f)         Iniziative di socializzazione. Sarà compito del nuovo Consiglio definire le date degli eventi. A livello indicativo, l’undicesima Festa al Parco Collodi potrebbe aver luogo nel fine settimana 19-20 maggio; le caldarroste domenica 14 ottobre.

g)       Azioni volte a migliorare la dotazione dei servizi e delle opere urbanistiche e ad aumentare il livello di partecipazione alle scelte politiche riguardanti il Quartiere. Il Consiglio uscente ritiene prioritarie le seguenti opere nell’ordine esposto.

  1. 1.      Bonifica del Sottopasso di Via Battisti.
  2. 2.      Progetto di parco Collodi. Ampliamento dell’Area giochi
  3. 3.      Completamento marciapiedi via Rossini verso via Battisti e verso la Parrocchia (140 mt).

 

In allegato il calendario delle Assemblee 2018.

 

Il Consiglio dell’Associazione Sacra Famiglia

Cesano Maderno, 22 febbraio 2018

 

 

 

Allegati:

-           1. Consuntivo gestione 2017

-           2. Elenco beni significativi al 31/12/2017

-           3. Bilancio preventivo 2018

-           4. Calendario delle Assemblee 2018