Progetti in corso di realizzazione

Progetto di Parco Collodi

Il progetto di Parco Collodi di Cesano Maderno è uno dei progetti identitari dell’Associazione. Il Parco Collodi come specchio, segno di una comunità, che vuole essere viva, impegnata, responsabile, aperta… Si tratta di un progetto partecipato  che ha riguardato un’area che fino al 2008 non aveva un nome e che non aveva una storia e una comunità esplicita di riferimento. Il progetto si compone di due parti: IL PARCO COLLODI COME META IL PARCO COLLODI COME PUNTO DI PARTENZA–> Green Lane PARCO COME META Innanzitutto diamogli un nome: il primo atto di cura e di relazione è nel nome. Per cui i residenti sono stati chiamati nel 2007 a fare proposte, indicando oltre al nome una motivazione e una storia. Il Consiglio dell’Associazione ha individuato una terna di nomi che ha sottoposto all’Amministrazione Comunale che ha scelto il nome di Parco Collodi, ossia in memoria di Carlo Lorenzini (detto Collodi) e del suo splendido libro “Le avventure di Pinocchio. Storia di un Burattino” edito come romanzo a puntate tra il 1881 e il 1883. Perché dedicare il parco al Collodi? La motivazione. Le avventure di Pinocchio sono  la favola più conosciuta al mondo, tradotta in oltre 260 lingue o dialetti. Un racconto meraviglioso, ironico e ricco di spunti che dice bene tante cose circa la nostra condizione umana e l’importanza dei valori della sincerità, dell’onestà, della solidarietà perché si viva una vita autentica. Ma in particolare è un trattato sulla libertà: Pinocchio non è libero quando fa cosa vuole, quando vuole (Il paese dei Balocchi, Lucignolo, ecc.), ma quando sceglie di legarsi in una relazione d’amore con Geppetto e con la Fata Turchina! Allora sì che è libero, allora sì che non è più un burattino mosso dai tanti Omini di Burro, allora sì che è un bambino. Per cui ai frequentatori piccoli e grandi del parco, a noi stessi, a tutti auguriamo di entrare al parco Collodi da burattini e di uscirne bambini, donne e uomini veri, vivi, felici, liberi! Una volta dato il nome al parco, abbiamo sviluppato un progetto partecipato in grado di sviluppare i temi della favola […]

Read more

Progetto di Pista Ciclopedonale – Green Lane

La nostra Associazione per migliorare la qualità della vita dei residenti – che passa anche dalla qualità urbana – e promuovere la cultura della sostenibilità non può che avere tra i progetti più rilevanti quello di promuovere una rete ciclopedonale capace di connettere i Punti di interesse (PDI) della vita quotidiana (Oratori, Scuole, Parchi, Piazze, Luoghi di commercio, ecc.) e i PDI con valore naturale (Parco delle Groane, Parco di Monza, Canale Villoresi, Parco Nord, Bosco delle Querce, ecc.), culturale e monumentale (Villa Borromeo, Villa Crivelli, Villa Dho, Villa Arconati, ecc) di valenza locale, provinciale, regionale… Ecco allora l’ambizioso progetto nato nel 2008 e che dal 2015 è stato denominato Green Lane, sentiero verde: una rete ecologica polivalente. Infatti, non si tratta solo di tracciare una ciclabile sull’asfalto, ma vogliamo realizzare attraverso la collaborazione con gli enti locali e con una rete di associazioni del territorio una ciclopedonale il più possibile in sede propria (per cui sicura) e il più possibile affiancata da un parco lineare capace di fungere da corridoio ecologico; una ciclabile insomma bella e ricca di natura! La combinazione della ciclopedonale con il corridoio ecologico portano anche ad un risultato paesaggistico. L’ambizione è di collegare alla fine almeno 100 PDI: Green Lane da Como a Milano passando dal parco Collodi! Abbiamo censito oltre 150 potenziali PDI di interesse generale, a cui si aggiungono i PDI personali (come capita sentirci dire durante le inaugurazioni: ‘che bello ora possa andare a casa dei miei nonni in bicicletta’; ‘che bello vicino alla green lane abita una mia compagna di scuola’; ecc.)! Vogliamo farlo seguendo la politica del carciofo di cavouriana memoria: un pezzo per volta cogliendo le opportunità che di volta in volta si presentano in un quadro però di visione generale. 1) Green Lane Brianza Ovest. Vedi il protocollo firmato l’11 aprile 2017 da 4 Amministrazioni (Bovisio Masciago, Cesano Maderno, Limbiate e Seveso) e 9 Associazioni. PDI: Bovisio: apertura sentiero di connessione parco Mombellino-LIPU; Limbiate. Villa Pusterla-Crivelli-Arconati, Scuola Castiglioni, Istituto Morante, Area ex Antonini; Cesano: Connessione LIPU-Boschi di Sant’Andrea mediante nuova connessione via Groane, Corridio Biulé, Oratorio Parrocchia SNIA, Area […]

Read more

Piano Integrato di Intervento (PII) Via Lazio

Piano integrato di intervento denominato via Lazio (PII Via Lazio) Il PII denominato Via Lazio è un piano in deroga al PRG adottato dal Consiglio Comunale del 6/3/2008 e approvato definitivamente dalla Giunta Comunale il 4/6/2008 che rappresenta un’operazione che più avrà impatto sul quartiere. Si rimanda alla lettera del 6 marzo 2008 per riassumere la posizione assunta dall’Associazione su un’operazione speculativa e problematica. Ovviamente il PII di Via Lazio non è un progetto dell’Associazione in senso proprio, ma ad esso sono legati una serie di progetti caldeggiati dal nostro sodalizio per cui all’Associazione non resta che seguire gli sviluppi e la corretta realizzazione delle opere che fino ad oggi hanno portato: a) Alla realizzazione della Scuola materna di via Campania inaugurata nel 2011. b) Alla realizzazione del sottopasso ciclopedonale sotto la tangenziale sud con relativo pezzo di ciclabile, inaugurata nel 2010. c) All’acquisizione delle aree ex Orti condivisi (in cambio della rotonda di via Abruzzi che era prevista dal PII, ma che non era possibile realizzare perché la rotonda era prevista in area vincolata Parco delle Groane). L’operatore deve ancora realizzare: a) Il Comparto a verde prospiciente le case di via Lazio. b) La ciclabile, i parcheggi e altre opere complementari lungo via Lazio. Il PII aveva scadenza 30 giungo 2018 che per effetto di una Legge nazionale del 2013 è stata estesa di tre anni al 30 giungo 2021.

Read more

Completamento dei marciapiedi verso la Parrocchia

Il marciapiede di via Rossini verso la parrocchia si ferma davanti al civico 35 sul lato est e all’incrocio con via Cimarosa sul lato ovest. Inoltre via Piemonte è completamente sprovvista del marciapiede tanto che coloro che sono diretti in Parrocchia devono impegnare la carreggiata trovandosi in situazioni ricorrenti di pericolo. Il progetto prevede la continuazione dei marciapiedi di via Rossini su entrambi i lati (140 metri mancanti sul lato est e 80 metri circa sul lato ovest) e la creazione a senso unico di tutta via Piemonte mediante l’applicazione del Piano Generale del Traffico Urbano approvato nel 2012, alla cui stesura la nostra Associazione ha partecipato  

Read more

La flora della Sacra

Con il progetto “La flora della Sacra” si intende dotare gli alberi del quartiere e i principali arbusti di un cartello con le indicazioni del nome volgare della pianta, nome scientifico, origine, ossia rendere la Sacra Famiglia un orto Botanico diffuso… Questo progetto serve non solo per accrescere la cultura botanica dei residenti e dei frequentatori del Quartiere Sacra Famiglia, ma anche come ulteriore elemento di “cura” per i beni pubblici da parte della comunità. La realizzazione di questo progetto è iniziata nel 2016 all’interno del progetto ”Nuova Agorà”, vincitore del bando emblematico 2014 della Fondazione della Comunità Monza e Brianza. Piante presso il Parco Collodi (in allestimento) Piante presso gli Orti Condivisi (in allestimento) Piante presso il Frutteto Condiviso (in allestimento) Piante presso il parco lineare di Via Monteverdi (in allestimento) Piante presso l’aiuola Porta del Parco di via Sant’Anna (in allestimento) Piante presso i viali alberati del quartiere (in allestimento) Piante presso le altre aiuole curate dall’Associazione (in allestimento)

Read more